fbpx
le quattro c del diamante

Le quattro C del Diamante sono elementi indispensabili per un’ accurata valutazione.

Questa metodologia standard è diventata ormai universale nel mondo dei diamanti. Per questo motivo ho reputato importante condividere con voi (comuni mortali come me), quello che ho imparato e scoperto sull’ importanza delle quattro C del diamante. Non solo per darvi delle nozioni base, ma perché possiate sentirvi tutelati nell’ acquisto di un diamante, fattore questo, che Fabiani Gioiellerie ritiene fondamentale per la propria clientela.

Le quattro C del diamante

Carat – peso in carati

Il peso del diamante è espresso in carati ( Kt ) e fin qui niente di nuovo, ma la domanda importante è: a quanto corrisponde 1Kt?

1Kt = 0,2 grammi (gr)

Quindi in base al peso del diamante, questo avrà più o meno valore.

Colour – colore

Per il colore dei diamanti è stata creata una definizione I.D.C. (Internetional Diamond Colour) tramite classificazione che prende le lettere dell’alfabeto (dalla D – bianco eccezionale, alla Z – colorito yellow).

Ogni colore è diverso dall’altro e posso affermare con assoluta certezza che ogni colore trasmette un’emozione diversa dando più o meno intensità.

Clarity -purezza

Come si può determinare il grado di purezza del diamante?

Ci tengo a fare una piccola premessa. Il diamante si forma solo in presenza di particolari temperature e pressioni, infatti il diamante generalmente ctistallizza sotto la superficie della terra, nel mantello superiore.

Per essere più precisi, tutto questo avviene ad una profondità compresa fra i 150 e i 300 Km.

Durante i vari processi, spesso minuscoli cristalli di minerale rimangono intrappolati nel diamante durante la cristallizzazione. E’ proprio la presenza o assenza di tali minerali che determina il grado di purezza, tramite un esame con una lente a 10 ingrandimenti.

La purezza è espressa con le seguenti sigle:

Cut – taglio

Eccoci finalmente arrivati alla caratteristica che a me personalmente colpisce di più: Il taglio del diamante.

Dico che è quella che noto di più perché può essere il diamante più bello e prezioso del mondo, ma se ad esempio è a forma di cuore o a goccia, a me non piacerà mai (a proposito se sei alla ricerca di idee per la proposta di matrimonio…. leggi qui!), per fortuna il mio futuro marito ha scelto il mio preferito.

Il taglio del diamante per essere definito deve considerare la forma, il numero e la posizione delle faccette, la simmetria e la lucidatura. Una combinazione di elementi che danno vita ad un gioiello unico.

Ho cercato di spiegare il maniera semplice ed elementare in che cosa consistono queste famose quattro C, poi sicuramente nelle boutique di Fabiani Gioiellerie sapranno darvi più dettagli e consigliarvi in base anche al vostro badget, quale sia la scelta migliore.

Spero di esservi stata un minimo di aiuto…

A presto!

Serena Papini – blogger di Fabiani Gioiellerie

Add to cart
Apri Chat
1
Serve Aiuto?
Ciao!
Come possiamo aiutarti?